Consigli

Cosa fare quando il condizionatore non raffredda più

Quando le temperature salgono il climatizzatore corre in tuo aiuto, ma cosa fare se ti accorgi che il condizionatore non raffredda più? Niente panico! Scopri le possibili cause tra guasti e scarsa pulizia e rimedia subito agli inconvenienti.

Indice
  1. Modificare le impostazioni
  2. Pulire i filtri del climatizzatore
  3. Pulire l'unità esterna
  4. Chiamare l'assistenza o l'installatore
  5. Acquistare un nuovo climatizzatore

Finalmente la bella stagione sta arrivando e con lei torna il caldo afoso, quello che non ti fa dormire la notte. La soluzione è solo una: il condizionatore. Dopo aver messo in funzione il tuo climatizzatore ti accorgi, però, che l'aria condizionata non raffredda.

Non c'è bisogno di allarmarsi, le cause potrebbero essere molte e oggi siamo qui per capire il problema e aiutarti a trovare una soluzione pratica ed efficace. 

Ecco alcuni dei principali motivi per cui il tuo condizionatore non raffredda bene come una volta.

Modificare le impostazioni

Se il climatizzatore non fa aria fredda prima di tutto occorre controllare che le impostazioni sul telecomando del climatizzatore o sullo smartphone siano corrette.

Capita a tutti di sbagliare e, sopratutto con i condizionatori inverter in grado di erogare aria calda, è possibile che siamo rimasti impostati su dei valori per riscaldare la casa piuttosto che per rinfrescarla.

Climatizzatore non raffredda impostazioni sbagliate

Controlla sempre le impostazioni sul tuo smartphone.

Pulire i filtri del climatizzatore

Se anche le impostazioni del macchinario sono corrette ma il climatizzatore raffredda poco potrebbe trattarsi di un problema ai filtri.

La pulizia del climatizzatore è importantissima e va fatta regolarmente, sopratutto se durante l'inverno non è stato utilizzato. Dopo un lungo periodo di fermo, infatti, polvere e sporcizia potrebbero essersi depositati nel climatizzatore ostruendo i filtri.

Per pulirli ti basterà sganciare la griglia del climatizzatore, trovare il filtro e procedere con un pennello per lo sporco più esterno. Successivamente puoi pulire più a fondo con un panno in microfibra inumidito e, per sanificare, uno spray ad azione detergente. 

Nel nostro blog abbiamo già parlato di come sia importante la corretta manutenzione del condizionatore, ma ribadirlo non fa mai male!

Pulire l'unità esterna

Ricordati che il climatizzatore è alimentato, quasi sempre, da un'unità esterna. Se lo split interno dell'aria condizionata non parte è bene controllare il macchinario esterno.

Il motore del condizionatore consente lo scambio termico facendo fuoriuscire l'aria calda all'esterno, nel caso dovesse essere ostruito questo scambio diventerebbe impossibile. Se il tuo climatizzatore non raffredda a dovere preoccupati di controllare l'unità esterna ed eventualmente di liberarla da copri estranei (per esempio foglie o volantini portati dal vento) o di pulirla a fondo nel caso fosse molto sporca.

Essendo posizionato all'esterno il motore è esposto alle intemperie e deve essere esaminato spesso per evitare di rovinare l'impianto di condizionamento.

motore del climatizzatore che non raffredda

Se il condizionatore non raffredda controlla il motore.

Chiamare l'assistenza o l'installatore

Può capitare che il problema non sia la pulizia, potrebbe trattarsi di qualcosa di più tecnico per cui è difficile usare la tecnica del fai-da-te.

Un condizionatore che non raffredda potrebbe aver subito un guasto elettrico all'impianto o potrebbe avere una perdita di gas refrigerante. In entrambi i casi è fortemente consigliato di chiamare l'assistenza tecnica o un installatore di fiducia in grado di sistemare il danno senza peggiorare la situazione o, addirittura, rompere il macchinario.

climatizzatore sistemato da installatore

Per i guasti tecnici contatta un esperto.

Acquistare un nuovo climatizzatore

Se, a malincuore, ti rendi conto che non puoi fare nulla per salvare il tuo climatizzatore l'ultima spiaggia consiste nell'acquistarne uno nuovo.

Non tutti i mali vengono per nuocere, anche in situazioni difficili puoi guardare il lato positivo, se possedevi un condizionatore con qualche anno sulle spalle ora hai l'occasione di acquistarne uno nuovo di zecca, magari un climatizzatore a basso consumo e con nuove funzionalità tecnologiche smart per migliorare il clima in casa tua risparmiando sui costi in bolletta.

Climatizzatore nuovo classe A++

Scegli un nuovo climatizzatore top di gamma.

Non sei ancora convinto? Beh sarai contento di sapere che acquistando un climatizzatore in classe energetica A+ o superiore potrai usufruire del Bonus Climatizzatori per avere una detrazione sull'acquisto del 50% o del 65% (Visita la pagina dedicata al bonus per saperne di più!)

Su Tavolla.com puoi trovare un'ampia gamma di climatizzatori e di accessori e prodotti per la pulizia del condizionatore, scoprili tutti!