Consigli

Climatizzatori economici: modelli migliori e trucchi per risparmiare

Vivi l'estate al fresco e abbatti i costi in bolletta con i nostri consigli sui migliori climatizzatori economici ma buoni e tutti i trucchi per risparmiare energia elettrica utilizzando il condizionatore!

Indice
  1. Come scegliere il condizionatore che ti faccia risparmiare
  2. Consigli per l'installazione e la manutenzione del climatizzatore
  3. Come impostare il condizionatore di notte
  4. Quante ore può stare acceso il condizionatore durante il giorno e quanti gradi impostare
  5. Quali sono le marche economiche tra cui scegliere?
  6. I migliori condizionatori a parete economici

La ristrettezza economica con cui molti di noi si trovano a fare i conti in questo periodo d’incertezza diffusa non dovrebbe essere un deterrente all’acquisto di uno dei grandi elettrodomestici che può davvero incidere sulla qualità della vita, specie in estate: il climatizzatore.

Quest’apparecchio, infatti, oltre a poter essere acquistato in offerta a prezzi vantaggiosi, se ben utilizzato può andare a ridurre i consumi di energia elettrica, provocando un rientro della spesa iniziale nel medio periodo e un successivo vantaggio economico.

Capiamo insieme come sceglierlo in ottica di ottimizzazione dei consumi e di risparmio, senza rinunciare alla qualità, e scopriamo tanti utili consigli su come risparmiare energia elettrica attraverso l’uso intelligente del condizionatore.

Come scegliere il condizionatore che ti faccia risparmiare

Il risparmio energetico parte dall’acquisto della macchina. Gli accorgimenti per evitare sprechi e picchi di consumi a causa del climatizzatori sono semplici, da tenere a mente e valutare prima di acquistare il climatizzatore.

Scegli la tecnologia inverter

Scegliere un condizionatore che utilizza la modalità inverter può alzare di un poco l’investimento iniziale, ma permette di risparmiare notevolmente sui consumi in bolletta perché, a differenza della più obsoleta tecnologia on/off, elimina lo spreco energetico dovuto alle continue ripartenze dell’apparecchio

Funzione Eco? Sì, grazie

Alcuni climatizzatori possiedono la funzione "Eco": attivandola, l’apparecchio setterà in automatico tutte le impostazioni necessarie a ridurre al minimo i consumi.
Anche le funzioni di ventilazione e per la deumidificazione, in molte situazioni, possono essere vantaggiose, permettendo di rendere l’aria più piacevole senza bisogno di raffreddarla.

I giusti BTU

Risparmia con le offerte sui climatizzatori migliori!

I BTU sono l’unità di misura utilizzata per indicare la potenza dei climatizzatori. Scegliere un elettrodomestico che abbia il giusto numero di BTU in rapporto alle dimensioni dell’ambiente è fondamentale per evitare sprechi energetici e l’usura precoce dell’apparecchio.

L’uso di un climatizzatore troppo poco potente, infatti, costringe l’impianto a lavorare oltre le proprie capacità e di conseguenza a consumare di più; all’opposto, l’installazione di un condizionatore eccessivamente potente porta ad uno spreco di energia.

Quanti split?

Valuta con attenzione quante e quali stanze necessitano di uno split per il condizionamento; in ognuno di questi ambienti andrà installata un’unità interna che risponda alle specifiche necessità della zona in termini di potenza.

Per risparmiare, dai la preferenza alle camere in cui trascorri più tempo durante la giornata; considera che le stanze più esposte al sole hanno bisogno di più energia per essere raffrescate.

La classe energetica è importante

Più la classe energetica è elevata, minori saranno i consumi dell’apparecchio. Se il climatizzatore che stai per comprare è una pompa di calore, sull’etichetta troverai due diverse indicazioni: una per il raffrescamento (indicata con la siglia SEER) e una relativa al consumo per il riscaldamento (SCOP).

Ti consigliamo di valutare solo i condizionatori di classe A o superiore per contenere la spesa in bolletta.

Consigli per l'installazione e la manutenzione del climatizzatore

Per quanto riguarda l’installazione del climatizzatore, ti consigliamo di posizionare il motore esterno all’ombra e gli split interni in alto, lontano da fonti di calore (come altri elettrodomestici) che potrebbero alterare la percezione dei termostati; inoltre non andrebbero mai coperti per nasconderli, per esempio con tende o schienali di poltrone e divani.

Attenzione anche a chi effettua l’installazione: con il fai da te, o affidandosi a tecnici non certificati, si rischia di perdere la garanzia del produttore.

Condizionatore: i consigli per risparmiare

Tra i vari accorgimenti per abbassare i consumi energetici del condizionatore, oltre alla manutenzione periodica con le tempistiche indicate sul libretto, c’è la puntuale pulizia e sostituzione dei filtri per l’aria; quest’operazione è infatti fondamentale non solo per la salute, ma anche per allungare la vita dell’apparecchio e migliorarne l’efficienza, evitando un’impennata dei consumi.

Come impostare il condizionatore di notte

Iniziamo constatando che, dal punto di vista della salute, la cosa migliore sarebbe tenere il climatizzatore spento durante la notte e cercare frescura attraverso metodi più naturali, come ad esempio aprendo le finestre.

Quando questo non è possibile, ecco alcuni accorgimenti da tenere:

  • Quando disponibile, scegli la modalità pensata per la notte; il climatizzatore si regolerà automaticamente per ridurre gli sprechi, essere più silenzioso e raffrescare l’ambiente in modo naturale e uniforme.
  • Imposta una temperatura abbastanza elevata, mai oltre i 2-3 gradi in meno rispetto a quella iniziale della stanza, e accendi il climatizzatore solo dopo esserti completamente asciugato dal sudore.
  • Abbassa al minimo la velocità della ventola, così da evitare la creazione di flussi d’aria fredda.
  • Programma il climatizzatore in modo che si spenga in automatico dopo alcune ore.

Quante ore può stare acceso il condizionatore durante il giorno e quanti gradi impostare

Di nuovo, l’ottimizzazione dei consumi rappresenta anche la scelta migliore per la propria salute; l’uso smodato del climatizzatore, infatti, aumenta la possibilità di ammalarsi a causa dello sbalzo termico tra l’interno eccessivamente raffrescato e l’esterno più caldo.

La temperatura ideale non dovrebbe scostarsi oltre i 5 – 7 gradi Celsius da quella dell’ambiente esterno.

Fai attenzione anche al tempo di utilizzo; per risparmiare energia sarebbe corretto accendere il climatizzatore solo per alcune ore al giorno, scegliendo preferibilmente quelle più calde della giornata e/o quelle in cui la stanza è più affollata. Durante il resto del tempo, puoi cercare di creare correnti d’aria per stare al fresco, oppure ricorrere al buon vecchio ventilatore.

Infine, limita la dispersione di calore. Non c’è bisogno di dirti di non aprire le finestre mentre il climatizzatore è in funzione, ma sappi anche che tenere le tapparelle abbassate o le imposte chiuse permette alla stanza di rinfrescarsi più in fretta e mantenere meglio la temperatura.

Quali sono le marche economiche tra cui scegliere?

Se parliamo di condizionatori a un basso prezzo ma comunque di buona qualità, abbiamo due possibilità: scegliere marche economiche ma comunque riconosciute come valide, come Aermec, oppure selezionare i modelli basici e meno costosi di brand che si posizionano al top nel campo della climatizzazione - come Olimpia Splendid e Vaillant, per citarne alcuni.

I migliori condizionatori a parete economici

Condizionatore a parete Vaillant in offerta

In questa sezione trovi quelli che sono, a nostro parere, i migliori climatizzatori a parete a basso costo ma buoni.
Ognuno dei modelli che ti presentiamo è disponibile in diverse versioni (mono, dual o multi split), da selezionare in base alle specifiche esigenze degli ambienti che devi raffrescare ma, sempre e comunque, a un prezzo irresistibile. 

Aermec SLG

Molto silenzioso, con appena 24 decibel di rumorosità interna, Aermec SLG funziona con gas refrigerante R32 e si presenta con split dal design accattivante che ben si adattano agli arredamenti più diversi.
I consumi sono ottimi, parliamo di una classe energetica SEER A++, ed è dotato di predisposizione Wi-Fi per il controllo remoto.

Funziona con tecnologia inverter, e grazie alla modalità iFeel è possibile attivare una sonda interna al telecomando per il rilevamento della reale temperatura ambientale.

Lavora con 5 modalità di funzionamento tra cui scegliere per il proprio comfort, tra le quali la deumidificazione, ed è programmabile per ottimizzare i tempi di accensione.

Ariston Alys

Il secondo modello di climatizzatore economico ma di buona qualità che ti andiamo a presentare è prodotto da Ariston; di nuovo, si tratta di un modello che funziona con tecnologia inverter e gas refigerante R32.

Pompa di calore in doppia classe A++ (sia per SCOP che per SEER), Ariston Alys si caratterizza per la ventola con ben 12 velocità tra le quali scegliere e la modalità Stand-By, che permette di ottimizzare i consumi fino all’80%.

Tra le funzioni disponibili, segnaliamo quelle Autopulente e Memory, grazie alla quale è possibile ripristinare tutte le impostazioni dell’ultima accensione.

Hermann Saunier Duval Vivair Uni Comfort SDH 19

Quella che ti proponiamo è, ancora una volta, una pompa di calore a tecnologia inverter che funziona con gas refrigerante R32 e prodotta da uno dei più importanti brand nel mondo della climatizzazione: Hermann Saunier Duval.

Per massimizzare il benessere, Vivair Uni Comfort SDH 19 è molto silenzioso e mette a disposizione diverse funzioni: da “Turbo”, per raggiungere la temperatura impostata nel più breve tempo possibile, a “Quiet”, che abbassa al minimo il livello di rumorosità.
Il flusso d’aria può essere regolato sia in verticale che in orizzontale.

Ottima la classe energetica: Hermann Saunier Duval Vivair Uni Comfort SDH 19 è in classe A++ per SEER e A+ per SCOP.

Vaillant Climavair

Chi dice Vaillant dice garanzia di un brand storico nel mondo della climatizzazione e assistenza capillare su tutto il territorio.
Con Climavair puoi portare in casa tua la sicurezza di Vaillant a un piccolo prezzo, anche grazie alle irresistibili offerte che trovi su Tavolla.com.

Molto silenzioso, con sistema Wi-Fi predisposto e funzionamento con gas R32, Vaillant Climavair è una pompa di calore con tecnologia inverter e doppia classe energetica oltre la A (A++ per il raffrescamento e A+ per il riscaldamento).

Tra i diversi vantaggi che offre questo climatizzatore menzioniamo la silenziosità, massimizzata dalla funzione “Sleep”.
Diverse altre funzioni sono disponibili e selezionabili con un semplice tocco del telecomando in dotazione.

Olimpia Splendid Nexya S4

Nexya S4, il climatizzatore economico prodotto da Olimpia Splendid – un’istituzione nel campo dei climatizzatori domestici, si distingue per l’elevato numero di funzioni preimpostate disponibili.

Con pochi tocchi del telecomando sarà possibile per l’utente impostare la sola ventilazione o deumidificazione, molto interessanti per chi vuole godere del fresco e risparmiare, oppure scegliere tra la comoda “Auto”, che permette al climatizzatore di regolare in automatico i parametri per massimizzare il comfort nella stanza, la funzione “Sleep” per la notte o ancora “Follow me”, che grazie all’attivazione di un sensore interno al telecomando recepisce la temperatura reale della stanza e setta il flusso d’aria di conseguenza. 

Tra i dettagli tecnici, occorre ricordare che Nexya è una pompa di calore inverter, funziona con gas R32 e si posiziona nelle classi A++/A+ per quanto riguarda il consumo energetico.

Naviga tra i tantissimi climatizzatori in offerta su Tavolla.com e scegli quello giusto per te!