Ispirazione & trends

Bagno ecosostenibile: arredo per il risparmio di acqua ed energia

Vuoi arredare un bagno ecologico o ristrutturare il tuo per renderlo eco-friendly? Nel nostro articolo trovi tutte le soluzioni più intelligenti per risparmiare acqua ed energia.

Indice
  1. Illuminazione votata al green
  2. Riscaldamento a risparmio energetico
  3. Scarico WC e sanitari a risparmio idrico
  4. Rubinetteria per il risparmio idrico
  5. Soffioni e colonne doccia a risparmio idrico
  6. Materiali sostenibili per i rivestimenti
  7. Mobili e accessori eco-friendly

Un bagno green è una scelta importante al giorno d’oggi in cui l’obiettivo primario, da parte di ogni paese del mondo, è quello di abbandonare sostanze, materiali ed energie altamente inquinanti a favore di prodotti sostenibili che rispettino la natura. 

Proprio per questo motivo le aziende produttrici stanno dando sempre più spazio a materiali e rivestimenti ecologici. Ad esempio il gres porcellanato è amico dell’ambiente in quanto deriva dalla lavorazione di argille e sabbia. Le piastrelle in ceramica, a loro volta, hanno un metodo di produzione di ultima generazione che ha un impatto ridotto sull’ambiente.

Bagno sostenibile

Oltre alla scelta di rivestimenti non inquinanti, dovrai anche tenere tu stesso dei comportamenti eco-friendly, provvedendo a non sprecare acqua e a ridurre i consumi energetici. Ciò significa tenere chiusa l’acqua del rubinetto quando ti insaponi nella doccia o ti lavi i denti.

Insomma l’unione di elementi e comportamenti green, salvaguarderà l’ambiente e ridurrà anche le tue spese. Ecco dunque per te i nostri consigli per realizzare un bagno sostenibile.

Illuminazione votata al green

Il primo aspetto da tenere in considerazione quando decidi di realizzare o di rendere il tuo bagno green, è quello di sostituire o montare al posto delle classiche lampadine quelle a LED. Considerando che a oggi il loro costo si è notevolmente ridotto, acquistarle è un grande vantaggio in termini di risparmio energetico e rispetto dell’ambiente. Il loro consumo medio infatti è dell’80% in meno rispetto a quello di un’illuminazione tradizionale. 

Ti consigliamo quindi di impiegare questa tipologia di lampadine sia per la luce generale del bagno, che per lo specchio. Se vuoi conoscere altre dritte su come illuminare la stanza più frequentata della casa, ti consigliamo di leggere questo articolo.

Bagno con lampade in bambù

Riscaldamento a risparmio energetico

Per riscaldare il tuo bagno esistono diverse soluzioni a risparmio energetico che ti permetteranno di fare bene all’ambiente e alle tue tasche. Ti consigliamo in particolare di puntare sui termoarredi di ultima generazione, utili per mantenere la temperatura della stanza costante senza eccedere nei consumi. In alternativa, se devi effettuare la ristrutturazione totale del bagno, puoi installare il riscaldamento a pavimento che ti consente di diffondere il calore in maniera uniforme.

Se vuoi saperne di più sul riscaldamento, trovi un approfondimento in questo articolo.

Scaldasalviette da 44 tubi

Scaldasalviette, 44 tubi

Scarico WC e sanitari a risparmio idrico

Lo scarico del WC è uno dei componenti del bagno che consuma una notevole quantità di acqua. Per ogni scarico infatti la media è di 10 litri, di conseguenza se pensi a quante volte lo utilizzi nell’arco di un giorno, ti renderai conto che adottare soluzioni green è una scelta indispensabile. 

Tra i prodotti ecologici e low cost è interessante il vaso sospeso Esedra di Ideal Standard dal design semplice ed essenziale. Ha il sedile a discesa rallentata e uno scarico da 4,5/3 litri. Ciò significa che essendo a doppio pulsante, ti dà la possibilità di regolare il consumo di acqua in base alla necessità del momento.

Se invece sei alla ricerca di un WC contemporaneo, puoi dare un’occhiata a Blend Curve, un vaso da appoggio dalle linee sinuose ed ergonomiche, dotato anch’esso di sistema di scarico doppio. Inoltre, la tecnologia AcquaBlade ti permette di raggiungere una superficie interna più ampia del 90%, cosa che ottimizza la pulizia e l’igiene del sanitario.

Il vaso Connect Air di Ideal Standard ha una forma altrettanto contemporanea anche se svasata. È dotato della medesima tecnologia del precedente.

Tesi di Ideal Standard è un WC sospeso dalle linee morbide e dotato di uno scarico a risparmio idrico, in quanto ha la portata massima dell’acqua di 4,5 litri.

Una scelta green per il bagno è anche rappresentata dai WC senza brida che hanno lo scarico meno rumoroso del 25% e un flusso d’acqua pilotato che consente di pulire alla perfezione tutto l’interno del water, garantendo una maggiore igiene. Non ci sarà infatti il rischio dell’accumulo di germi e batteri. Un esempio è Tonic II che ha una portata dello scarico anche piuttosto ridotta, è infatti di 4,5/3 litri.

Una scelta altrettanto sostenibile è il modulo sanitario Monolith di Geberit, caratterizzato da una cassetta di risciacquo in alluminio e vetro temperato e da una portata di 6 litri per scarico.

Se però non hai bisogno di sostituire i tuoi sanitari, puoi comunque renderli eco-friendly con il sistema di scarico Grohe Rapid SL, dotato di tecnologia EcoJoy, in grado di ridurre il consumo d’acqua fino al 50%.

Rubinetteria per il risparmio idrico

Il risparmio idrico è uno degli aspetti più importanti a cui prestare attenzione quando si progetta un bagno eco-friendly, in quanto è proprio qui che si spreca la maggior quantità d’acqua. Pensa che solo per una doccia veloce, vanno via 50 litri di questo prezioso bene e che il 27% del consumo idrico giornaliero di un’abitazione avviene proprio in tale ambiente.

Oltre ad adottare comportamenti virtuosi come preferire la doccia al bagno e chiudere l’erogazione dell’acqua mentre ti insaponi, c’è una rubinetteria a risparmio energetico che puoi scegliere sia per il lavabo che per la doccia. Vediamo quale.

Rubinetti per il lavandino del bagno a risparmio energetico

Esistono rubinetti in commercio dotati di una tecnologica a risparmio energetico che consente di limitare il flusso d’acqua e anche la temperatura, in maniera tale da ridurre il consumo di acqua calda e di energia. 

Un esempio sono i miscelatori Hansgrohe in vendita su Tavolla e dotati di sistema EcoSmart che permette di risparmiare fino al 60% di acqua in meno senza per questo rinunciare al comfort. 

Altrettanto valido è il miscelatore Ideal Standard CERAMIX con installazione a parete che permette di consumare solo 5 litri di acqua al minuto.

Se ti piace la tecnologia, ti consigliamo Grohe Eurosmart Cosmopolitan E, un miscelatore elettronico dotato di comando a infrarossi, di limitatore di temperatura e della tecnologia EcoJoy, che consente di ridurre la portata dell’acqua a 5,7 l/m.

Infine, se disponi di un bagno di grandi dimensioni, puoi optare per Ideal Standard Tonic II, un miscelatore che riduce la quantità di acqua erogata ad appena 5  litri al minuto. 

Soffioni e colonne doccia a risparmio idrico

Una doccia di appena 5 minuti ti fa consumare 80 litri d’acqua, dotarsi quindi di un soffione a risparmio energetico è una scelta che non puoi esimerti dal fare.

Ad esempio puoi prendere in considerazione la doccetta con asta di Ideal Standard, dotata di riduttore della portata d’acqua a 8 l/m. Dello stesso brand abbiamo il minikit doccia, che presenta la medesima tecnologia e che ha tre funzioni: effetto pioggia, massaggio e drop jet.

 

Asta doccia con doccino

Asta doccia M3

Materiali sostenibili per i rivestimenti

Una volta che hai provveduto a dotare il tuo bagno di rubinetteria e sanitari green, è il momento di pensare ai materiali dei rivestimenti per mura e pareti che dovranno essere sempre in chiave sostenibile.

Per il pavimento e le pareti puoi optare per il gres porcellanato, un materiale che si ottiene dalla lavorazione di prodotti naturali come la sabbia e l’argilla, e la pietra naturale, dall’impatto ambientale minimo e impermeabile, altamente resistente al freddo e al caldo e molto robusta. 

Anche le piastrelle in ceramica sono una scelta green in quanto vengono ottenute da processi produttivi poco inquinanti. Inoltre la semplicità della loro pulizia, offre l’opportunità di avvalersi di detergenti non tossici e naturali.

Mobili e accessori eco-friendly

In un bagno sostenibile, l’arredo vuole la sua parte. Spazio quindi al legno, che dovrà provenire da filiere certificate, materiali riciclati e atossici, il bambù e l’ecomalta, una finitura naturale e lavabile in maniera molto semplice.

Un occhio di riguardo va anche dato agli accessori che non dovranno essere di plastica, semmai in vetro, legno e bambù. La biancheria invece dovrà essere in fibre vegetali e prodotte a livello locale. Anche sul lato carta igienica bisogna fare attenzione e optare per quella biologica, ottenuta da materiale riciclato.

Spazzolini in legno

L’ultimo consiglio che ti diamo per realizzare un perfetto bagno eco-friendly è quello di impiegare tendine per la doccia di materiali naturali e resistenti alle muffe come la canapa oppure in tessuto che puoi lavare regolarmente.

Ti potrebbe interessare anche: